(navigation image)
Home American Libraries | Canadian Libraries | Universal Library | Community Texts | Project Gutenberg | Children's Library | Biodiversity Heritage Library | Additional Collections
Search: Advanced Search
Anonymous User (login or join us)
Upload
See other formats

Full text of "Predizioni intorno ai pontefici romani / attribuite all’arcivescovo s. Malachia."

■■MMMUtaMM 



PREDIZIONI 

INTORNO 

■ 

ATTRIBUITE 

*. 

ALL' ARCIVESCOVO S. MALACHIA 



»*& '" 



BOLOGNA. TIPI DELLE MUSE 



PREDIZIONI 



INTORNO 



AI PONTEFICI ROMANI 



ATTRIBUITE 



ALL' ARCIVESCOVO S. MALACHIA 



QUARTA IMPRESSIONE 



PEI TIPI DELLE MUSE ALLA CAPRA 
1846 



tfYv^vv^^'TJìrvyffTrYYiJYVYYYTiJTirY'ffir^VT^'ff'ff^ 



iuan Malachia fiorì nel tempo di S. Ber- 
nardo di Chiaravalle che già gli fu gran- 
de amico. Governava allora la Chiesa 
Innocenzo II eletto al papato nel n3o. 

Era monaco dell' Ibernia oggi detta 
Irlanda e per la santità e virtù sua fu 
fatto arcivescovo d' Armach e primate 
di queir isola. 

Vuoisi che egli sia autore dei vaticinj 
che con questa ristampa vengono ripro- 
dotti ; S. Bernardo però che scrisse la 
sua vita accennò d' aver egli avuto il 
dono della profezia , ma non fa men- 
zione di questi , che avrebbero a quei 
tempi chiamata 1' attenzione di tutti. 

Dal Martirologio Romano sotto il 3 
Novembre si ha , = nel Monastero di 



Chiaramlle la deposizione dì S. Mala* 
chia arcivescovo > che fu chiaro a suoi 
tempi per molte virtù e la di cui vita 
scrisse S. Bernardo* & autore poi delle 
annotazioni al martirologio stesso dice 
che S. Bernardo molto V ebbe in venera- 
zione e nel giorno di sua festa feceglì 
un panegirico. Il Bucellino il chiama 
mentissimo della santa romana Chiesa 
V arcivescovo e primate Malachia P glo- 
ria dei monaci e del melifluo dottor S. 
Bernardo amicissimo. Niuno di questi 
però fa cenno degi' indicati vaticinj. 

Lasciando ad altri la briga di dilu- 
cidar la questione , passeremo a ripor- 
tare una per una le predizioni colle ri- 
spettive applicazioni. 

La prima parte comincia da Celesti- 
no II fino a Pio VII. La seconda com- 
prenderà ciò che riguarda i Pontefici 
seguenti fino alla fine dei secoli. 

Gl'Antipapi sono notati con questo 
asterisco * 



5 
PARTE PRIMA 

Dei Pontefici trapassati dal n4'3 sino 
ai 2.3 Settembre 182.3 giorno di S. Lino 
li. Pontefice di S. Chiesa. 

Ex Castro Tiberis 
Da Castel del Tevere. 

Così anticamente era chiamata la Cit- 
tà di Castello che diede i natali a Ce- 
lestino II chiamato prima Mastro Guido 
da Castello. 

Inimicus eocpulsus 
Il nemico cacciato. 

Lucio II fu prima Gerardo Caccia- 
nemici bolognese. 

Ex magnitudine Montis 
Dalla grandezza di un Monte. 

Eugenio III nacque a Montemagno 
nel territorio Pisano. 



6 

Abbas suburranus 
Abate di Suburra. 

Anastasio IV fu abate di S. Rufo e 
figlio di Benedetto della Suburra. 

De Rare albo 
Dalla Villa bianca. 

Adriano IV prima fra Nicolò nativo 
d' un villaggio presso S. Albano in In- 
ghilterra , poi Cardinale e Vescovo di 
Albano. 

Ex Ansere custode 
Dall' Oca custode, 

Roma era stretra d' assedio da Fe- 
derico imperatore , ed il Papa fuggito. 
Mentre di notte tentava di prender d' as- 
salto il Campidoglio un branco d' oche 
cominciò a svolazzare e sussurrare , per 
cui accorsero le guardie che dei dise- 
gni dell' imperatore accorgendosi resero 
inutili i suoi progetti. Queste oche fu- 



rono in seguito alimentate a spese pub- 
bliche in segno di gratitudine. 

Questo fatto accadde sotto Alessan- 
dro III, ed a lui questa predizione è 
perciò attribuita. 

Ex tetro Carcere 
Da un tetro Carcere. 

* Il Cardinale di S. Nicolò in car- 
cere tulliano col nome di Vittore IV. 

Via Transtiberina 
La Via di Trastevere. 

* Il Cardinale di S. M. in Traste- 
vere detto Calisto III. 

De Panonia Tuscia 
Dall' Ungheria di Toscana. 

* Il Cardinale Tusculano nativo di 
Ungheria che si fece chiamare Pasqua- 
le III. 

Questi tre antipapi furono favoriti 
dall' Imperatore Federico e vissero al 
tempo di Alessandro III vero papa. 



8 

Per evitare i scismi fu sotto lo stesso 
Alessandro III che il concilio latera- 
nense stabilì che per 1' elezione del Pon- 
tefice dovessero concorrere più di due 
terzi dei voti dei cardinali» 

Lux in Ostio 
La luce nella Porta. 

. Lucio III di casa Alluccignola primo 
vescovo d' Ostia alla foce del Tevere 
detta la porta del mar Tirenno. 

Sus in Cribro 
Il Porco in un Crivello. 

Urbano III della famiglia Crivelli di 
Milano che per impresa faceva un cri- 
vello di pelle di majale. 

Ensis Laurentìi 
Spada di Lorenzo. 

Gregorio Vili della famiglia Mora di 
Benevento portava nello stemma due 
spade e fu prima cardinale di S. Lo- 
renzo. 



9 

De Scola exìet 
Uscirà dalla Scuola. 

Così è detto di Clemente III che dif- 
fatti fu sopranominato per la sua gio- 
vinezza lo Scolaro. 

De Rare Bovensi 
Dalla Villa Bovense. 

Celestino HI fu di cognome Bovone o 
Bovese e nacque nei contorni dì Roma. 

Comes signatus 
Conte segnato. 

Innocenzo III di Anagni nacque dal- 
famiglia dei Conti di Segna. 

I20C 

Canonicus de Latere 
Canonico de Latere. 

Onorio III fu prima canonico di S. 
Giovanni Laterano. 



10 

Avis Ostiensis 
Uccello Ostiense. 

Gregorio IX d' Anagni nipote d' In- 
nocenzo III portava nello stemma un 
Aquila e fu prima cardinale Ostiense. 

Leo Sabinus 
Leone Sabino. 

Celestino IV della famiglia Castiglio- 
ne di Milano avea per arma un Leone 
e fu prima vescovo della Sabina. 

Comes Laurentìus 
Conte di S. Lorenzo. 

Innocenzo IV della famiglia Fieschi 
di Genova era conte di S. Lorenzo e 
fu prima Cardinale del titolo di s. Lo- 
renzo. 

Signum Ostiense 

Segno Ostiense. 

Alessandro IV d' Anagni de conti Se- 
gna famiglia Pontificia , era prima Car- 
dinale Ostiense. 



11 

Hierusalem Campanice 
Gerusalemme di Campania. 

Urbano IV era prima patriarca di Ge- 
rusalemme e nacque nella Campania 
francese. 

Drago Depressus 

Il Dragone abattuto. 

Clemente IV abattè i vizi e le pro- 
fane costumanze portando nella Sede 
di Pietro V umiltà , l' innocenza > e la 
vera fede. 

Anguineus vir 

Uomo serpentino. 

Gregorio X Piacentino portava nello 
stemma alcune biscie. 

Cencìonator Gallus 
Predicator Francese. 

Innocenzo V dell' ordine dei Predi- 
catori prima era nominato Pietro Ta- 
rentasio nato in Borgogna. 



12 

Bonus Comes 
Buon Conte. 

Adriano V fu prima Ottobuono de 
conti Fieschi famiglia Pontificia e ni- 
pote di Innocenzo IV. 

Piscator Tuscus 

Pescatore Tosco. 

,./ 
Giovanni XXI era prima chiamato 

Pietro di famiglia peschereggia di Li- 
sbona e poi divenne Cardinale tusculano. 

Rosa composita 
Rosa composta. 

Nicola III prima Giovanni Gaetano 
Orsini fiorentino sopranominato il com- 
posto P portava nello stemma una rosa. 

Ex Telonio Liliaceì Martini 
Dai Tesoro di Martino dai gigli. 

S. Martino Turronense è talvolta ef- 
figgiato coi gigli come segno della sua 



13 

esemplarissima purità. Martino IV fu 
canonico tesoriere della Cattedrale di 
Tours col nome di Simone che poi di- 
venne cardinale di S. Cecilia. 

Ex Rosa Leonina 
Da una Rosa Leonina. 

Onorio IV romano della famiglia Sa- 
velli portava nello stemma due Leoni 
che sostenevano una Rosa. 

Picus in escas 
Un pico tra i cibi. 

Fra Girolamo Generale dei minori 
poi cardinale e poi Nicola IV papa , fu 
Piceno di provincia, e Ascolano di pa- 
tria. Credesi dai più che la denomina- 
zione Piceno venga da Pico , e che 
Ascoli debba dirsi iEsculum che equi- 
vale a vivanda. 

Ex Eremo celsus 
Innalzato dall' Eremo. 



14 

Pietro Microne fu chiamato può dirsi 
dalla solitudine per essere promosso al 
papato col nome di Celestino V. 

Ex undarum benedictione 
Della benedizione dell' onde. 

Bonifacio Vili avea nome Benedetto 
e lo stemma suo segnava alcune onde. 
Fu poi il primo che istituisse il giubileo. 

i3oo. 

Concionator Patareus 
Predicatore Pataro. 

Benedetto XI fu dell' ordine dei Pre- 
dicatori portava il nome di S. Nicola 
di Pataro. 

De fossls aquitanicis 
Dai fossi dell' Aquitania. 

Beltrando Gotone di Guascogna nel- 
T Aquitania provincia paludosa della 
Francia fu promosso al papato col no- 
me di Clemente V. 



15 

De sutore osseo 
Da un calzolaio d' ossa. 

Giovanni XXII era figlio d' un Cal- 
zolaio di cognome dell' Ossa. 

Frigidus Abbas 
Un freddo Abate. 

Benedetto XII era prima abate di 
Fontanafredda. 

Corvus Scismaticus 
Corvo Scismatico. 

* Così è indicato il Cardinal Corbara 
Antipapa col nome di Nicolò V. 

De Rosa Atrebatensi 
Della Rosa d' Arras. 

Pietro monaco che fatto cardinale 
divenne papa Clemente VI ebbe Arras 
per patria , e sei rose per stemma. 

De Montibus* Panmachii 
Dai Monti Pammachii. 



16 

Innocenzo VI fu nativo di Pamma- 
chio Terra del Limosino in Francia. 

Gallus Vicecomes 
Il Francese Visconte. 

Urbano V prima abate di S. Vittore 
di Marsiglia col nome di Guglielmo Frisa 
poi nunzio presso i Visconti Signori di 
Milano. 

Novus de virgine forti 
Nuovo da una vergine forte. 

Pietro Beìforte Limosino fu prima 
cardinale di S. Maria nuova , poi papa 
col nome di Gregorio XI. 

De Inferno Pregnanti 
Dal pieno Inferno. 

Può dirsi che il pieno inferno si sca- 
tenò contro la S. Sede sotto Urbano 
VI coi scisma d' Avignone. Egli la so- 
stenne ? e la salvò colla sua fermezza. 



17 

De Cruce Apostolica 

Dalla Croce Apostolica. 

* Il Cardinal francese de' Santi Apo- 
stoli fu fatto Antipapa e nel suo stem- 
ma portava una Croce. Fu detto Cle- 
mente VII. 

Cubus de mixtlone 
Cubo nella mescolanza. 

Pietro Tomacello Napoletano poi Bo- 
nifacio IV portava nello stemma molti 
dadi assieme mescolati. 

Luna Cosmedìna 
Luna di Cosmedin. 

* li Cardinal de Luna di S. M. in 
Cosmedin fu creato Antipapa dai fran- 
cesi col nome di Benedetto XIII. 

i4oc. 

De meliorì Sidere 
Da Stella migliore. 



18 

Cosmo Migliorati poi Innocenzo VII 
avea nel suo stemma una Stella. 

Nauta de Ponte nigro 
Navigatore del Ponte negro. 

Dalla Chiesa di Negroponte, dove era 
vescovo, navigando a Roma ottenne il 
Papato col nome di Gregorio XII. 

Flagellum Solis 
Flagello del Sole. 

Alessandro V fu Sole di virtù e fla- 
gello dei viziosi ; la sua morte però fu 
prematura. 

Vuìpes e Sirena 

Volpe della Sirena. 

Così è detto di Giovanni XXII Na- 
poletano paese delle Sirene. 

Corona in velabro 
La corona nel velabro. 

Oddo Colonna Romano poi Cardinale 
di S. Giorgio in Velabro fu eletto papa 



19 

dal Concilio di Pisa col nome di Mar- 
tino V e con esso cessò il scisma che 
ha travagliata la chiesa per cinquanta 
due anni. Portava per impresa una co- 
lonna su di cui ergevasi una corona. 

Anguis Celestina 
Serpe Celestino. 

Gabriello Condulmero Veneziano fu 
Canonico Regolare celestino indi Euge- 
nio IV per la sua prudenza e sagacità 
simboleggiato nel serpente. 

Amator Crucis 
Amante della Croce. 

* Il Cardinal Amadeo della Croce fu 
Antipapa eletto nel Concilio di Basilea 
col nome di Felice V. 

De modicitate Lunce 
Dalla picciolezza nella Luna. 

Nacque Nicolò V da poveri parenti 
nel territorio di Lunì detto oggi Luvi- 
giana , ed in lui terminò il scisma. 



20 

Bos pascens 

II Bue che pasce. 

Stemma dei Borgia di Valenza^ da 
cui derivò Calisto III. 

De Capra, et Albergo 
Dalla Capra e dall' Albergo. 

Pio II fu segretario dei Cardinali Ca- 
pranica ed Albergati due luminari del- 
la Chiesa. 

De Cervo et Leone 
Del Cervo e del Leone. 

Paolo II fu Vescovo di Cervia e Car- 
dinal di S. Marco che ha per distinti- 
vo il Leone. 

Piscator Minorità 
Pescatore de' Minori. 

Sisto IV figlio di un pescatore della 
Riviera di Genova fu prima frate Mi- 
nore Francescano. 



21 

Prcecursor SiciHce 
Precursore di Sicilia. 

Innocenzo Vili genovese avea nome 
Giovanni Battista e fu fatto cardinale 
mentre era alla corte di Sicilia. 

Bos in Albano et Porta 
Bue in Albano e in Porto. 

Alessandro VI Roderico Borgia fu pri- 
ma Cardinale di S. Nicolò in carcere 
tulliano poi Vescovo d' Albano ed in 
appresso di Porto. 

k i5oo. 

De parvo homine 
Da un piccol uomo. 

Pio III Sanese fu di Casa Piccolomini. 

Fructus Jovis juvabit 
Il frutto di Giove gioverà. 

Giulio II era prima Giuliano della 
Rovere albero di Giove. 



22 

De Craticula Politìani 

Dal vaglio di Poliziano. 

Leone X De' Medici fu uno de' mi- 
gliori scolari del Poliziano. 

Leo Florentìi 
Leone di Fiorenzo. 

Adriano VI olandese fu figlio di Fio- 
renzo e nello stemma portava un Leone. 

Flos tusci agri 
J^iore del campo tosco. 

Clemente Vili fiorentino della casa 
Medici fiore della Toscana. 

Lilìum medìcorutri 

Giglio dei Medici. 

\ 
Sei gigli formavano lo stemma di 

Paolo III prima cardinale de' Ss. Cosma 

e Damiano celebri medici. 

De Corona montana 
Dalla Corona de' monti. 



23 

Giammaria del Monte che nello stem- 
ma portava fra due Corone alcuni Monti 
fu Giulio IH papa così indicato. 

Frumentum fiocidum 
Frumento cadente. 

Lo stemma di Marcello II era fru- 
mento ; la durata del pontificato fu di 
2i giorni; questo frumento adunque 
presto cadde. 

De fide Vetri 

Dalla fede di Pietro. 

E nota la santità e la fede di Pietro 
Caraffa chiamato Paolo IV. 

Msculapìì pharmacwn 
Farmaco d' Esculapio. 

Pio IV de Medici portò la salute al 
popolo rorftano coli' estinguervi le fa- 
zioni. 

Angelus numerosus 
Angelo de' boschi. 



24 

Angelo Michele Ghisilieri nacque nel- 
la terra del Bosco nel Pavese , e dive- 
nuto pontefice col nome di Pio V fu 
venerato come Angelo. 

Draco sed clemens - 
Dragone ma clemente. 

Gregorio XIII Boncompagni aveva per 
stemma un drago ; ma egli fu di tanta 
clemenza dotato che fu riputata quasi 
soverchia. 

Axis in medietate signi 
Fascia in mezzo al segno. 

Sisto V avea per stemma un Leone 
tagliato a traverso da una fascia. 

De rore Codi 
Della rugiada del Cielo. 

Urbano VII Romano fu Arcivescovo 
di Rossiano in Sicilia dove la rugiada 
ha un sapore particolare. 



25 

De antiquitate Urbis 

Dell' antichità di Roma. 

Gregorio XIV fu ristoratore indefesso 
delle antichità di Roma. 

Pius in bello 
Pio nella guerra. 

Innocenzo IX Bolognese mentre era 
nunzio a Venezia trattò la guerra con- 
tro il turco , e mentre fu papa un al- 
tra ne promosse contro gì' ugonotti. 

Crux Romce 
Croce Romana. 

Clemente VIII di Casa Aldrobandini 
portava alcune croci a traverso del suo 
stemma. 

1600. 

Incertus Vir 
Uomo incerto. 

Leone XI De Medici fu paralitico. 



26 

Gens reversa 
Cognome cambiato. 

Paolo V. Caffarelli assunse il casato 
di Borghese e si fece chiamar romano 
quando era senese. 

Pax in trìbulatione 
Nella tribolazione la pace. 

Infatti dopo tanti disastri a cui fu 
soggetta la Chiesa, sotto Gregorio XV 
Lodovisi bolognese apparve la pace. 

Lìlium et Rosa 
Giglio e Rosa. 

Il giglio è simbolo d' illibatezza , e di 
soavità di costumi la rosa. Urbano Vili 
fu comendato per 1' uno e l' altro pregio. 

Jucunditas Crucis 
La Giocondità della Croce. 

Innocenzo X romano fu eletto nel 
giorno dell' invenzione della Croce con 
molto gaudio dei suoi sudditi. 



27 
Custos Montium 
Custode dei Monti. 

Alessandro VII fu riguardato come 
una stella proteggitrice dei sette colli , 
come nel suo stemma viene espresso , 
trovandovisi una stella sopra un muc- 
chio di monti. 

Sidus Poetanem 
Stella dei Poeti. 

Clemente IX era buon poeta e fu 
proteggitore di simili letterati. 

De Flumine magno 
Da un gran Fiume. 

Clemente X romano nacque sulle ri- 
ve del Tevere nelP anno della famosa 
innondazione per cui fu allagata la mag- 
gior parte della Città. 

BelvcB insatlabiles 
Bestie insaziabili. 



28 

Questo simbolo è applicato allo stem- 
ma di Innocenzo XI che porta un a- 
quila , ed un leone. 

Pcenitentia gloriosa 
Penitenza gloriosa. 

Alessandro Vili nacque il giorno di 
S. Brunone a cui fu talmente divoto 
che fece improntare detto Santo nelle 
monete. 

Rastrum in Porta 
Rastello nella Porta. 

La famiglia antica Pignatelli chia- 
mavasi ancor del Rastello ; ed a que- 
sta apparteneva Innocenzo XII nell' ar- 
ma antica che vedesi sopra la porta 
del Seggio del Nido in Napoli , sopra 
le tre pignatte avvi un rastello dorato. 

1700. 

Floribus circondati 
Circondati di fiori. 



29 

Gianfrancesco Albani ( Clemente XI. ) 
sparse di fiori la Chiesa Santa essendo 
stato considerato uno de' più grandi 
Pontefici dopo S. Gregorio , e S. Leone. 

De bona religione 
Di buona religione. 

Innocenzo XIII della famiglia roma- 
na de Conti che ha dati tanti Pontefici 
alla Chiesa fu noto per la sua pietà e 
carità somma verso i bisogni. 

Miles in Bello 
Soldato in battaglia. 

Benedetto XIII dell' ordine de' pre- 
dicatori combattè vigorosamente gì' ap- 
pellanti della francia contro la bolla 
Unigenitus , e prima di morire la vide 
accettata dalla Sorbona medesima. 

Columna excelsa 
Colonna eccelsa. 

Clemente XII (Lorenzo Corsini) elet- 
to papa per il voto unanime dei 5o 



30 

Cardinali radunati in Conclave fu am- 
mirato per T eccelse sue qualità anche 
dai nemici stessi della religione, mol- 
ti dei quali T abbracciarono. Fu per- 
ciò riguardato come uno dei principali 
sostegni della medesima. 

Animai rurale 
Animale di campagna. 

Benedetto XIV ( Prospero Lamberti- 
ni) anche in mezzo alle cure più gravi 
avea V anima che sempre vagava pei 
vasti campi del genio o della sublimi- 
tà. Amatore della campagna , all' aper- 
to sovente ritiravasi , per occuparsi con 
quiete delle più importanti risoluzioni. 

Rosa Umbrie 
Rosa dell' Umbria. 

Carlo Rezzonico veneziano poi Cle- 
mente XIII per certi vantaggi procurati 
a quella Provincia fu riguardato come 
una rosa , il Bore per eletto di quelle 
contrade. 



31 

Ursus velox 

Orso veloce. 

Ganganelli poi Clemente XIV che 
con fermezza straordinaria molto oprò 
nel breve suo pontificato. 

Peregrinus Apostolicus 
Pellegrino Apostolico. 

Così fu prodotto Pio VI ( Angelo Bra- 
schi ) per li disastrosi viaggi in bene del- 
la Chiesa , e a gloria della Religione. 

i3oo. 

Aquila rapax 
Aquila rapace. 

Gregorio Barnaba Chiaramonti poi 
Pio VII per la prodigiosa sua elezione 
al Pontificato , ed esaltazione al Trono. 



32 

PARTE SECONDA 

Vatticinj intorno ai Pontefici che vi- 
vranno dai 23 Settembre 1828 sino alla 
fine dei Secoli. 

Se le congetture fossero attendibili , 
benché da qualche grave autore altresì 
siano dedotte o riferite la durata del 
mondo dovrebbe limitarsi a sei mila an- 
ni ; e siccome il Buccellino dice che la 
venuta di Cristo precedettero 4o53 anni 
dopo di essi 1947 resterebbero a pre- 
corrersi , ed essendone già passati 1823, 
124 soli ne resterebbero. Non è quindi 
meraviglia se delle predizioni a S. Ma- 
lacchia attribuite queste sole rimangano 

Cani et Coluber 
Il Cane ed il Serpente. 

Vir Religiosus 
Uomo regligioso 



33 

De balneìs Etrurice 

Dai bagni della Toscana. 

Crux de Cruce 
Croce dalla Croce. 

Lumen de Ccelo 
Lume dal Cielo. 

Ignis ardens 
Fuoco ardente. 

Religio depopulata 
Religione spogliata. 

Fides intrepida 
Fede intrepida. 

Pastor Angelicus 
Pastore Angelico. 



34 

Pastor et nauta 

Pastore e nocchiero. 

Flos Flórum 
Fiore dei Fiori. 

De medietate Lunce 
Dal mezzo della Luna. 

De labore Solis 
Dalla fatica del sole. 

Gloria Oliva 
La gloria deli' Oliva. 

In persecutione extrema S. R. Eccle* 
sice sedebil Petrus II romanus. 

Nella persecuzione estrema della Chie- 
sa si troverà nella S. Sede Pietro II. 
romano. 



Imprimatur 

Fr. P. Caj. Feletti O. P. Inq. S. O. 

Imprimatur 

Can. Casoni Cane. Eccl 



— "-———»■ ■ " .■>.,.— ...,..,.■. - Yifin i -— iiii-iM 



£ci«ez#o ^o^aw^cm </o 



m i n »— tmmnm